I Tarocchi sono uno strumento prezioso per ottenere informazioni sul futuro e andrebbero consultati secondo una determinata frequenza ma senza esagerare.

Capita di frequente che lo studio della cartomanzia e dei tarocchi non vengano compresi fino in fondo e che spesso le consultanti chiedano continue e ripetitive domande a breve termine. Queste arti arcane appartengono alla sfera esoterica e non andrebbero sollecitate con richieste troppo frequenti. Molti cartomanti dimenticano di avvisare le clienti che i consulti andrebbero ripetuti con una scadenza che va dai dieci a quindici giorni, poiché è il tempo massimo che le carte concedono, per una risposta esaustiva. Anzi secondo alcuni è consigliabile usufruire di un consulto ogni tre settimane per evitare che l’interpretazione delle carte possa contraddirsi.

In definitiva se si consultano i tarocchi con troppa frequenza, si rischia di ottenere dei risultati completamente opposti rispetto alla prima lettura delle carte e questo sottolinea un altro problema purtroppo frequente: il consulto non deve essere ossessivo e va considerato come una semplice esigenza non fondamentale, poiché l’energia arcana delle carte potrebbe nuocere alla previsione. Ricordate sempre che la cartomanzia professionale è quella che ha a cuore soltanto la corretta previsione del futuro e che un consulto settimanale può nuocere anche alla salute mentale poiché come già più volte ripetuto, la lettura potrebbe risultare convergente e asimmetrica rispetto alla prima previsione. Di conseguenza, ti consiglio di richiedere il nostro servizio senza alcun eccesso, con la prospettiva di avere la giusta attitudine ad ogni situazione che può coinvolgerti in prima persona.

Questa spiegazione è fondamentale per sottolineare che la cartomanzia e la lettura delle carte in generale, è una disciplina seria e non una pratica di ciarlataneria. Ha origini antiche che risalgono agli antichi egizi e che si rivela utile nell’affrontare le problematiche quotidiane e che non deve diventare un’ossessione. Torneando alla domanda iniziale, ossia ogni quanto tempo si possono consultare i tarocchi? Da cartomante esperta e amica ti consiglio di rivolgerti ai nostri servizi 1 volta ogni 15 giorni. Con queste premesse abbiamo l’opportunità di poter analizzare ogni situazione seguendo un filo conduttore che le carte ci illustreranno fin dal primo consulto. da intraprendere, senza rischiare di farti sbagliare strada. Non ti resta altro da fare che affidarti ai miei tarocchi e ricevere tutte le indicazioni che ti servono.